Pixies: “Where is my mind” (1988) – di Benedetta Servilii

Ho sempre pensato che ci siano istanti quasi impercettibili in grado di aprire finestre spazio temporali o, semplicemente, di portarci in mondi paralleli. Basta coglierli e riuscire a lasciarsi andare. Mi sono accorta di farlo da sempre sin da bambina e, mentre per me era la cosa più naturale del mondo, per chiunque altro bastava pensare che fossi banalmente tra le nuvole. A dir la verità, tra le nuvole non sono mai stata. Riuscivo e riesco ancora ad essere semplicemente altrove. Per fortuna. Cercate di concentrarvi sugli istanti: pensate a quella frazione di secondo quando vi accorgete che qualcuno vi sta mettendo il braccio intorno al collo o, al contrario, quando si sta allontanando dal vostro abbraccio. Oppure, quando scorgete il primo raggio di sole sulla linea dell’orizzonte e l’aria sembra sospesa prima che faccia giorno e, ancora, quando aprite gli occhi al mattino e non sempre ricordate dove vi siete addormentati.
Dove siete davvero in quei momenti? Potrei descriverne infiniti ma, in fondo, ognuno di voi potrebbe averne altrettanti da raccontarmi. Non vi è mai capitato di leggere un libro e ritrovarvi improvvisamente dopo due pagine senza ricordare minimamente né cosa avete appena letto né quello che vi ha portati altrove? Sono sicura di sì e sono sicura che la sensazione sia quella di un brusco risveglio, eppure tendiamo sempre a tornare alle pagine del libro e troppo poco spesso ai sogni a occhi aperti che, a dirla tutta, sono più belli di quelli architettati da Morfeo. Dov’è la vostra mente? Poi prendete la musica, la vostra. Metto il disco sul piatto e, prima che la puntina lo sfiori, sono già altrove, ferma davanti a un grattacielo. Stringo la sua mano come nella migliore delle allucinazioni o, semplicemente, come nell’ultima scena di “Fight Club“. Mi fido ciecamente di lui, anche se ci siamo incontrati in un momento strano della nostra vita.

Ooh, stop / Ooh / Ooh / With your feet on the air and your head on the ground
Try this trick and spin it, yeah / Your head will collapse / But there’s nothing in it
And you’ll ask yourself / Where is my mind? / Where is my mind?
Where is my mind? / Way out in the water / See it swimming
I was swimming in the Caribbean / Animals were hiding behind the rock
Except the little fish / Bump into me, swear he’s / Tryin’ a talk to me, say wait wait
Where is my mind? / Where is my mind? / Where is my mind?
Way out in the water / See it swimming
With your feet on the air and your head on the ground
Try this trick and spin it, yeah / Your head will collapse / If there’s nothing in it
And you’ll ask yourself / Where is my mind? / Where is my mind?
Where is my mind? / Way out in the water / See it swimming
Ooh / With your feet on the air and your head on the ground
Try this trick and spin it, yeah / Ooh / Ooh / Ooh / Ooh / Ooh.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: