Bob Dylan: “Rolling Thunder Revue Live” (1975 – 1976) – di Maurizio Garatti

“Rolling Thunder Revue“, che in italiano suona pressappoco come Show del Tuono Rotolante. È questo il nome che Bob Dylan

Leggi tutto

Anonima Sound Ltd: “Red Tape Machine” (1972) – di Lino Gregari

Nel vasto panorama musicale italiano che, dalla fine degli anni 60 degrada lentamente nei 70 trasformando il beat in prog, un

Leggi tutto

“The Final Note” (2020): l’ultimo concerto di Duane Allman – di Maurizio Garatti

Nell’ottobre del 1971 viene ufficializzata la notizia che “The Allman Brothers Band At Fillmore East“ è disco d’oro. La band è

Leggi tutto

Cherry Five: “Il Pozzo Dei Giganti” (2015) – di Maurizio Garatti

Cherry Five. Un nome che indica un gruppo ma che in realtà non ha mai avuto un presente, che ha

Leggi tutto

Blues Pills: “Holy Moly” (2020) – di Maurizio Garatti

“Holy Moly” (Nuclear Blast 2020) è il disco che ti aspetti, questa incontrovertibile realtà scaturisce sin dal primo ascolto. Giunti

Leggi tutto

Le Orme: “Ad Gloriam” (1969) – di Maurizio Garatti

Le Orme, a tutti gli effetti, è stata la Band storicamente più importante del Rock Italiano; pur avendo ben presente la

Leggi tutto

Bob Dylan & The Band Story: “Planet Waves” / “Before The Flood” (1974) – di Maurizio Garatti

Questa storia si svolge nel 1973 e ha a che fare con un po’ di gente che ha fatto la Storia

Leggi tutto

Commander Cody & His Lost Planet Airmen: “Found in the Ozone” (2020) – di Maurizio Garatti

La nuova e come sempre splendida uscita della Bear’s Sonic Journal ci dà modo di tornare a parlare del grandissimo

Leggi tutto

Deep Purple: “Whoosh!” (2020) – di Maurizio Garatti

17 luglio 1968: la Tetragrammaton Records, pubblica per il mercato americano l’album “Shades of Deep Purple“, esordio dei Deep Purple,

Leggi tutto

“Powderfinger” (1979): tra Neil Young e Mimmo Locasciulli – di Maurizio Garatti

Ci sono brani che vanno oltre il semplice essere musica, o canzone che dir si voglia. Brani che rappresentano un

Leggi tutto

The Groundhogs: “Thank Christ for the Bomb” (1970) – di Maurizio Garatti

Londra 1962. Bastano il luogo e l’anno per circoscrivere un momento incredibile per la storia del rock: il 12 luglio,

Leggi tutto

Jefferson Airplane: “Crown Of Creation” (1968) – di Maurizio Garatti

Se dovessimo citare un disco che ha il potere di “fotografare“ un determinato periodo storico, la nostra scelta cadrebbe inevitabilmente

Leggi tutto

Bob Dylan: “Rough And Rowdy Ways” (2020) – di Maurizio Garatti

Sono cazzi, amici. Mettersi di fronte a un foglio bianco ascoltando “Rough And Rowdy Ways” (2020), il nuovo lavoro di

Leggi tutto

Ten Years After: “A Sting in the Tale” (2017) – di Maurizio Garatti

Siamo nel 1967… o perlomeno proviamo a pensare di esserci. Quattro giovani musicisti si agitano nel fermento musicale che ribolle

Leggi tutto

Mavis Staples: “Live in London” (2019) – di Maurizio Garatti

“Live in London” di Mavis Staples è il disco che aspettavo da una vita. Lo aspettavo per vari motivi e,

Leggi tutto

Bob Dylan: “False Prophet” (2020) – di Maurizio Garatti

E meno male… dopo quelle che consideriamo le peggiori uscite discografiche di Bob, ecco finalmente un disco che si preannuncia

Leggi tutto

The Ace of Cups: “Ace of Cup” (2018) – di Maurizio Garatti

La Storia delle Ace of Cups, e del disco omonimo pubblicato nel 2108, ha radici molto profonde, per le quali

Leggi tutto

Lucinda Williams: “Good Souls Better Angels” (2020) – di Maurizio Garatti

«A causa di tutte queste stronzate che stanno succedendo, sono in cima alla mente di tutti – è l’unica cosa

Leggi tutto

John Coltrane: “The Roulette Sides” (2016) – di Ubaldo Scifo

Il periodo che va dal 1957 ai primi anni 60 per John Coltrane è molto denso dal punto di vista

Leggi tutto

Tempest: l’altra faccia dei Colosseum – di Maurizio Garatti

Sono passati circa tre anni da quel “Daughter of Time” che segna la fine dell’avventura chiamata Colosseum (almeno la prima),

Leggi tutto
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: