Psychopathic Romantics: “Bread and Circuses” (2015) – di Marco Sciarra

Si sa che per gli appassionati di musica il vinile non ha eguali e lo sanno bene gli Psychopathic Romantics, che hanno appena stampato il loro album “Bread and Circuses” (Freakhouse Records 2015) in edizione limitata di 300 copie in vinile, acquistabili tramite le loro pagine social o direttamente ai loro prossimi concerti. Il disco, registrato a Squille e mixato e masterizzato da Enzo Rizzo al Soulfingers Mastering Studio, è  stato disponibile fino a pochi giorni fa solo in formato digitale. È un lavoro che ha segnato non solo un crocevia stilistico e sonoro per la band italo-americana, ma anche una maturità compositiva e una maggiore apertura alla collaborazione con altri artisti, come dimostrano i featuring di Amaury Cambuzat in H.ash e Rob.Shamantide in Up and Down. Se prima gli Psychopathic Romantics erano dediti ad un sound math rock, con questo album abbracciano sonorità decisamente più cantautorali e folk, arricchendole con influenze d’oltreoceano, dal momento che la band trascende la nativa Campania, poiché  Mario “Dust” La Porta (cantante e autore) è Italoamericano. “Bread and Circuses” è stato stampato in vinile non solo per i fan della band ma anche e soprattutto per chi non li conosce a fondo. Un modo per avvicinarsi e incuriosirsi alle loro ballads, alla loro storia e al loro universo musicale. Non a caso, la band ha deciso di promuovere questo nuovo corso dell’album con una serie di video live in cui suona e riarrangia alcuni brani dello stesso in chiave completamente inedita e quasi “domestica”, in contesti inusuali e non convenzionali. Il primo brano estratto è Extra Special Needs Guy, uno dei fulcri emotivi del disco, suonato nel video in acoustic slow-version presso Radio Zar Zak di Casapulla (CE).

Side A: 1) It’s All For You. 2) Bread and Circuses. 3) Open Up Wide
4) I’ll See You There. 5) Einstein Said.
Side B: 6) The Gathering. 7) Up And Down (feat Rob.Shamantide).
8) Extra Special Needs Guy. 9) H.ash (feat Amaury Cambuzat). 10) Thank You.

La Band: Mario ‘Dust’ La PortaVincenzo Tancredi
Augusto De CesareFilippo Jr. Santoiemma.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: