JOHN SCOFIELD: WORKS FOR ME (2000) – di Mr. Hyde

Works For Me registrato nel 2000 per la Verve, per ammissione dello stesso John Scofield è un album nato dal desiderio di suonare “real” jazz con la sua “one-time-only dream band”, un gruppo di musicisti con i quali ha avuto precedenti esperienze musicali instaurando un feeling particolare. Provenendo dal R&B e dal Soul, si avvicina al Jazz iniziando a suonare con Gary Burton e partecipa alla registrazione in live-session con Gerry Mulligan e Chet Baker del famoso Carnegie Hall Concert del ’74, disco poi uscito nel ’75. Successivamente partecipa all’album Three Or Four Shades Of Blues di Charlie Mingus nel 1977. E’ dello stesso anno il suo primo album East Meet West, titolo emblematico del suo percorso stilistico, costruito sulle esperienze con musicisti esponenti dell’ East e del West Coast Jazz.
Nel frattempo segue un altro sentiero che è quello del jazz-rock, entrando a far parte delle band di George Duke e di Billy Cobham, col quale incide anche un album, Inner Coflicts, del ’75. Il percorso lo conduce direttamente alla corte del Miles Davis elettrico che lo accoglie nel suo gruppo a partire dal 1982 e fino al 1985.

john scofield Durante questi tre anni partecipa alla registrazione di tre album: Star People (’83), Decoy (’84), You’re Under Arrest (’85). Diversi tra loro ma tutti ascrivibili alla fusion, in particolare al  jazz-funk, genere che ha sempre stimolato in modo particolare la creatività del chitarrista esaltandone anche le doti tecniche. Dopo Miles, John continua a percorrere i sentieri del funk e del jazz-rock, non perdendo però i contatti con il jazz acustico. Prova ne sia la sua collaborazione con il pianista Hal Garper nell’88 alla registrazione dell’album di quest’ultimo Ivory Forest.
Poi arriva il contratto con la Blue Note del 1989 che apre un’ampia  parentesi pure and acoustic jazz insieme all’amico sassofonista Joe Lovano. Risale al 1990 Times On My Hand poi Meant To Be (’91), Grace Under Pressure (’92), What We Do (’93),  Can See Your House from Here (’94), una parentesi con  Pat Metheny.
Un album di rara bellezza è Quiet (’96), suonato con la chitarra acustica, una estesa sezione di fiati e l’apporto di Steve Swallow, Wayne Shorter, Randy Brecker e altri musicisti grande valore.  Hand Jive (’94),  Groove Elation (’95), Bump (’98) e A Go Go (2000) contengono invece brani di robusto funk con riferimenti R&B e Soul.
Necessario soffermarsi su queste fasi della vita artistica di Scofield, per capire quali premesse abbiano accompagnato e motivato la realizzazione di Works For Me.
E’ un ritorno al jazz, influenzato dal cool di Mulligan e dall’hard bop di Mingus, generi tra cui, come si è detto precedentemente, Scofield tenta una  sorta di conciliazione.
Quello che ne deriva, per usare un termine oggi più frequentemente usato, è post-bop. Tutti di prim’ordine i musicisti presenti in quest’album:
a partire dal batterista Billy Higgins che ha suonato con , John Coltrane e Ornette Coleman. Sul suo apporto John dichiara: Completa la sezione ritmica Christian McBride, bassista con una vasta esperienza di session man e partner ideale di Higgins. Al sax contralto Kenny Garrett, con cui  John ha suonato in diverse occasioni.
Anche Garrett ha fatto parte di uno dei tanti gruppi di Miles Davis con cui ha registrato Amandla (’89) e due live: Miles & Quincy: Live at Montreaux del ‘91 uscito nel ’93 e Live Around The World, raccolta di brani live pubblicata nel ’96. Brad Mehldau al piano completa il quintetto. Undici tracce il cui ascolto è piacevole, la  musica proposta di alto livello: la sensazione è quella di trovarsi al tavolo di un locale di fronte ai musicisti nel corso di una loro qualsiasi esibizione. L’intenzione è proprio quella di mantenere l’immediatezza del live e di passare subito in studio a registrare, una volta chiarita la struttura del brano, mantenendo le parti solistiche e le improvvisazioni così come sono nate. Vale la pena ascoltarne il risultato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Tracks1. I’ll Catch You – 2. Not You Again – 3. Big J – 4. Loose Canon
5. Love You, Long Time 6. Hive – 7. Heel To Toe – 8. Do I Crazy?
9. Mrs. Scofield’s Waltz – 10. Six And Eight – 11. Freepie
Personnel: John Scofield – guitar. Kenny Garret – alto sax.
Bred Mehldau – piano. 
Christian McBride – bass. Billy Higgins – drums

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.