Jamie Saft Quartet: “Blue Dream” (2018) – di Maurizio Pupi Bracali

Dopo gli eclatanti eclettismi degli ultimi album Jamie Saft stupisce ancora una volta spiazzando tutti con “Blue Dream” (RareNoise Records 2018), un album di jazz classico che più classico non si potrebbe, formando un quartetto extraordinaire con Bill McHenry al sax tenore, Nasheet Waits alla batteria e Brad Jones al contrabbasso, non semplici comprimari ma protagonisti assoluti al pari del barbutissimo pianista americano. La splendida cover Violets For Your Furs (Frank Sinatra) è il principale esempio della “normalità” dell’album, anche se i chiaroscuri che tanto piacciono a Saft emergono ben più di una volta in una magica fusione tra tutti gli strumenti che sfiora la perfezione nella magnifica e oscura Vessels, ricamata dal sax soffuso e ombroso di McHenry, o nella cristallina Equanimity dove grappoli di note di pianoforte pendono dal pergolato sonoro del quartetto. Due altre cover, sulla totalità dei dodici brani del disco, ben rappresentano ancora la classicità voluta: la deliziosa e melodica Sweet Lorraine (Cliff Burwell 1928) e There’s A Lull In My Life, scritta da Mack Gordon e Harry Revel nel 1937 e interpretata, tra gli altri, da Tony Bennett, Ella Fitzgerald, Chet Baker e Nat King Cole. Tra gli otto brani originali composti da Saft soltanto un paio si discostano, ma solo parzialmente, dal jazz canonico protagonista dell’album: Sword’s Water che flirta col free jazz partendo con un’apparente introduzione che invece non finisce mai essendo invero la struttura portante del brano, e la più rarefatta e sperimentale Walls… ma è solo un attimo, Decamping, Words And Deeds, Infinite Compassion e Mysterious Arrangiaments riportano il quartetto sulle direttive segnate di un jazz pulito e diretto, chiaroscurato dai timbri più luminosi del pianoforte e quelli più tenebrosi e vellutati del sax e supportato magnificamente dai due ritmi. Un album che nel suo genere sfiora il capolavoro e che viene pubblicato in CD, doppio vinile e download digitale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

https://www.rarenoiserecords.com/

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.