In ricordo di Don Salvador Allende Gossens – di Benito Mascitti

L’11 settembre 1973 è il mio 11 settembre.
Questo racconto parla di strada e di vite, di collegamenti leciti e non; e la Memoria mi insegna che esistono dei momenti – definibili in giorni,  ore o attimi – da dove non si torna indietro. Almeno per chi ha creduto, per quelli che hanno guardato in alto e ancor più su, fino a farsi spezzare l’osso del collo. Questa non è politica, è semplicemente Storia, e la Storia si dipana in ogni angolo e in ogni attimo di strada, e non la puoi sfuggire.
Nell’estate del ‘73 i camionisti cileni in trade union vennero ingaggiati dal governo degli Stati Uniti per mettere in ginocchio un Paese che viveva del suo rame, ormai non più monopolio degli amerikani.
Le miniere vomitavano metallo e i camion erano fermi, a oltranza. I porti non ricevettero i carichi, i contratti internazionali non vennero onorati dal Governo di Don Salvador Allende Gossens e da tutto il suo eroico Popolo. Crollò un sogno fatto vero, sotto i colpi di un’idra immonda, colpita al cuore da tutte le speranze di quelle anime d’umanità e passione, d’origine e di risveglio. 
Il Chile capitolò sotto i bombardamenti dell’esercito sedizioso e ascoltò per l’ultima volta la voce del suo Presidente che moriva dentro alla Moneda spianata dai caccia. Poi Radio Magallanes tacque…come se qualcuno avesse spento la trasmittente, cessò di battere. Il Popolo venne torturato, violentato. Spinto alla delazione verso i familiari e i compagni, umiliato nella sua essenza più pura. Molti riuscirono a fuggire, vennero in Europa e s’integrarono quasi nascostamente, cercando di dimenticare e farsi dimenticare; come per cancellare un orrore che non li avrebbe mai abbandonati… neanche nel giorno indifferibile del riscatto, della condanna seppur tardiva dei principali responsabili di quello scempio; soprattutto grazie alla determinazione di un giudice spagnolo.”

da “Emozione dal loggione e altri racconti” di Benito Mascitti
Il Torcoliere Editore 214

© RIPRODUZIONE RISERVATA

hasta-siempre-presidente-anteprima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.