Il Blues di Fabio Treves – di Valerio Tirelli

Il Blues è vita vera, respiro necessario, emozione ineguagliabile…
a patto che salga su dall’anima con tutti i suoi canoni, compreso il necessario stato di grazia che accompagna tutta la storia della composizione e dell’interpretazione della Musica del Diavolo.
La montante massificazione delle espressioni artistiche o pretese tali spesso mortifica, più di altri, questa parte importante della vera Musica.
Il Vero Blues di qualità (non surrogati commerciali o accenni chitarristici in brani che col Blues hanno davvero poco a che fare) diventa sempre più merce rara in Italia, soprattutto per il sistematico oscuramento di tanti artisti che per la logica della massificazione rimangono in ombra.
Uno dei bluesmen italiani che meriterebbero molta più visibilità è di certo Fabio Treves
(detto il Puma di Lambrate) uno che diffonde il Verbo, sia a livello musicale che culturale in genere, da più di 40 anni. Questo vero e proprio Signore del Blues ha ormai il diritto d’essere considerato un vero e proprio mito; non tanto per le capacità musicali, non per i due suoi libri sul Blues (“Guida al Blues” e “Blues Express”) che racchiudono magistralmente tutto un mondo, non per le collaborazioni stellari o per gli inviti che ha ricevuto e tutt’ora riceve dai festival Blues di tutto il mondo; non per tutto questo… ma solo e soltanto per il modo di porsi nel testimoniare la sua Musica. Da sempre i suoi concerti sono luogo di emozione e magia… che si tengano su di un palchetto di periferia o in luoghi più sfavillanti poco importa. puro Blues, pura emozione e magia… nient’altro. Il suo recente concerto di Sesto S. Giovanni è stato definito da più d’uno “epico”
Fabio, con la sua Treves Blues Band, si è anche beccato un riconoscimento molto ambito…
dalla sua Milano è arrivato l’Ambrogino D’Oro, con una motivazione che lo rappresenta senza alcuna retorica: “Musicista di fama internazionale e principale interprete di musica Blues in Italia, Fabio Treves ha dato un apporto insostituibile alla diffusione e alla conoscenza di questo genere tra generazioni di milanesi. Artista rigoroso e profondo conoscitore della cultura e della tradizione musicale nordamericana ha contribuito a portare la scena di Milano ai massimi livelli internazionali grazie alla sua produzione discografica, alla collaborazione con alcuni dei più importanti musicisti italiani e stranieri e alla instancabile attività dal vivo della sua Treves Blues Band, una delle più longeve formazioni musicali in Italia, che proprio quest’anno festeggia i 40 anni di attività (…)”
Potremmo continuare a scrivere senza posa di questo Artista davvero umile e stupefacente e della sua fantastica carriera, dei suoi dischi e dei mostri sacri (da Zappa a Bloomfield) con cui ha suonato e inciso…
Preferiamo spingervi alla scoperta o all’approfondimento del Blues di Fabio Treves, cercandolo nei suoi libri, nei suoi dischi e nei live che vorrà regalarci per tanto tempo ancora.

© RIPRODUZIONE RISERVATA  

treves tirelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.