Hugo Race Fatalists: “Taken by the dream” tour 2019 al “Progresso” di Firenze – di Michele Faliani

10 maggio 2019. Siamo sinceri, c’è qualche progetto di Hugo Race che risulti meno che ottimo? Sia che si tratti dei Sepiatone (il progetto con Marta Collica), che dei Dirtmusic, che i True Spirit, che il progetto su John Lee Hooker messo su con Michelangelo Russo, Hugo Race sforna un capolavoro dietro l’altro. Persino l’escursione in terra elettronica con i Gemini 4 è un gioiello e, altrettanto, il nuovo album “Taken by the dream” con i Fatalists, il cui tour promozionale ha portato, come accade ogni anno, lo “zio Hugo” al Progresso di Firenze. Sul palco con lui i ‘soliti’ Francesco Giampaoli al basso e Diego Sapignoli alla batteria, la novità (o meglio, il ritorno) è Giovanni Ferrario alla chitarra, che sostituisce Antonio Gramentieri, impegnato in tour con Alejandro Escovedo e, nell’ora e mezzo di concerto, in una sala torrida e strapiena di gente, Hugo e i suoi Fatalisti hanno regalato uno dei concerti dell’anno, cominciato con l’oscura Bow & Arrow e finito ai bis con Will you wake up, una delle sue ballate più belle. Fra queste, altri quattordici piccoli capolavori, dalla title track dell’ultimo album alla introspettiva Phenomenon (“Eravamo così stupidi e ingenui, pazzi da credere nelle bugie, nelle fiabe, nella fantasia”), dalla sognante Heaven and hell a God in the sky: una dopo l’altra canzoni che testimoniano lo stato di grazia di Hugo e delle sue doti di songwriter. Una scrittura sempre a fuoco, essenziale, definitiva. Un grandissimo che, accompagnato da musicisti enormi, ha portato per mano le duecento persone presenti al Progresso nel suo mondo dalle atmosfere desertiche ed evocative, che non finirà di sorprenderci con altri capolavori anche nel prossimo futuro.

Foto e articolo di Michele Faliani © tutti i diritti riservati
© RIPRODUZIONE RISERVATA

http://www.magazzininesistenti.it/gemini-4-gemini-4-2019-di-ignazio-gulotta/

http://www.magazzininesistenti.it/hugo-race-fatalists-taken-by-the-dreams-2019-di-ignazio-gulotta/

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.