FRAC Festival 2018: intervista con Nicoletta Grasso – di Adele Talarico

In Calabria, terra di conquista e antica sapientia, spunta un festival per orecchie sofisticate, il FRAC, Festival di ricerca per le arti contemporanee: nasce nel 2015 nel Palazzo Rinascimentale di Aieta, Cs, ed ogni anno si sposta ed atterra come un ufo in location storiche e siti archeologici all’interno dei quali inserisce, per pochi giorni, contenuti contemporanei: musica, arti visive e performing arts. Tra le altre location che hanno accolto il Festival: Il Castello Normanno Svevo, il Sistema Bibliotecario di Vibo Valentia e, infine, il Castello Aragonese di Pizzo Calabro. Quest’anno la IV° edizione avrebbe dovuto svolgersi nel Parco Scolacium di Roccelletta di Borgia, Cz… tuttavia a pochi giorni dall’evento la Direttrice Artistica Nicoletta Grasso si è vista revocare l’autorizzazione a tenere il FRAC al Parco Archeologico di Scolacium… il motivo? La musica elettronica non sarebbe consona ad un luogo della cultura come ScolaciumUna motivazione che non regge, perché il parco Scolacium ospita da anni eventi di arte contemporanea, tralasciando il dato di fatto che in tutta Italia gli eventi di musica elettronica si svolgono prevalentemente in siti analoghi, proprio per creare un ponte, una connessione suggestiva fra antico e contemporaneo… senza considerare, inoltre, il danno creato alla manifestazione che avrebbe certamente accolto migliaia di estimatori del settore, poiché il punto in cui sorge il Parco è un crocevia molto importante e ci sarebbe stato un flusso notevole proveniente da più punti della regione. Il Festival è stato spostato e si è svolto regolarmente a Villa Margherita di Catanzaro, la storica Villa Comunale del capoluogo. La line-up presentata da Nicoletta Grasso è stata di altisssimo livello. Un Festival che merita di essere conosciuto per la serietà, professionalità e offerta culturale mai scontata, un evento come pochi che ha il potenziale giusto per trasformare il volto e l’offerta di questa terra attraverso l’arte e la fruizione di essa unendo passato e futuro… elettronica e Magna GræciaAlla fine dell’evento abbiamo intervistato per voi l’ideatrice e direttrice artistica del FRAC, Nicoletta Grasso.
Come nasce l’idea di questo Festival?
Il festival nasce quattro anni fa. L’idea c’era già da prima naturalmente ma si è concretizzata nel 2015 ad Aieta. Avevo voglia di portare contenuti provenienti dalla musica elettronica, arti visive e performing arts contestualizzandoli in luoghi storici dando anche un respiro internazionale a questa regione, dove sono nata.
Come selezioni gli artisti? Quanti di quelli presenti nelle due serate non si erano mai esibiti in Italia? Questo è probabilmente l’unico evento di musica contemporanea ricercata che si svolge in Calabria, quali idee per il futuro?
Scelgo gli artisti per gusto personale: mi piace mischiare artisti internazionali a producer italiani che hanno una ricerca dietro o che comunque rappresentino il contemporaneo a loro modo. Per Mavi Phoenix e Catnapp e’ stata la prima volta in Italia e ne sono super fiera. Forse Mavi è già stata a Milano in un Club ma era la prima volta che suonavano entrambe in un festival italiano. Anche per Myss Keta era la prima volta. Gli altri artisti girano spesso ovunque ma credo fosse una delle prime volte in un festival come FRAC proprio in CalabriaVoglio continuare a fare FRAC crescendo sempre di più. Ho già mille idee per la prossima edizione… e farò anche una preview invernale. Questo cambio di location improvviso non ci ha permesso di sviluppare i site specific e le performances per come li avevamo immaginati e programmati. Per cui il prossimo anno voglio che sia tutto perfetto. Chissà che location ci aspetterà? Ci vediamo a FRAC 2019

Foto e articolo di Adele Talarico © RIPRODUZIONE RISERVATA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: