Ezio Guaitamacchi, Leonardo Follieri, Giulio Crotti: “Rock & Arte” (2018) – di Maurizio Galli

“Qualcuno ha detto che, nelle sue migliori espressioni, il rock è “una forma d’arte suprema”, e la recente attribuzione del Nobel a Bob Dylan ne sarebbe testimonianza concreta”. Ezio Guitamacchi “Rock & Arte – Quando il rock incontra L’arte” è l’ultimo volume scritto dal giornalista, scrittore, musicista e autore radiotelevisivo italiano Ezio Guaitamacchi. Per l’occasione Ezio si è avvalso di due comprimari: Leonardo Follieri, responsabile di redazione di JAM TV e Giulio Crotti, appassionato di cinema, letteratura, fotografia, arte e alla sua prima esperienza letteraria. Il volume, uscito nelle librerie a novembre di quest’anno edito da Hoepli Editore, si avvale nella prefazione dei contributi di cinque testimonial italiani: Vincenzo Costantino “Cinaski”, Andy Fluon (al secolo Andrea Guido Fumagalli), Matteo Guarnaccia, Guido Harari, Marco Lodola e Carlo Montana. Con “Rock & Arte” ci troviamo di fronte a un volume, unico in Italia, ricco di aneddoti e belle foto: un classico a dire il vero dei libri curati da Guaitamacchi. Un libro questo che si articola lungo otto capitoli che ne fanno un perfetto fil rouge capace di accompagnarci lungo tutta la storia del Rock. Il libro si snoda attraverso le sezioni: La musica da guardare (anche nell’era digitale l’oggetto disco, specie per i musicofili, cultori e appassionati, continua a essere un totem prezioso da venerare) in cui vengono prese in esame alcune delle copertine più celebri; L’ottava arte (il rock flirta con poesia, pittura, teatro, danza) in cui vengono sviscerate le collaborazioni e le commistioni tra il rock e il restante panorama artistico come nel caso di Andy Warhol con i Velvet Underground o del poeta beat Allen Ginsberg con Bob Dylan; Rock poster art (l’epopea dei manifesti) in cui vengono messi a nudo molti di quelli che erano nati come semplici strumenti di comunicazione ma che ben presto si sono tramutati in veri e propri oggetti di culto ambitissimi da molti collezionisti; Il rock in uno scatto (le immagini che hanno segnato la storia del rock) con alcune delle immagini che hanno fatto la storia, giusto un esempio: Jimi Hendrix inginocchiato davanti alla sua chitarra in fiamme al Festival di Monterey; Guitars, cadillacs ecc… (quando loghi, strumenti, auto, moto e memorabilia diventano opere d’arte); Il rock sullo schermo (le gesta delle rockstar al cinema e in tv) con esempi famosi come Monterey, Woodstock, il magnifico Buena Vista Social Club fino ad arrivare a The Wall dei Pink Floyd; Blue suede shoes (quando la moda è rock) e, a chiudere il libro: Non solo musica (le rockstar si danno all’arte) in cui gli autori esplorano la parte creativa, e spesso sconosciuta, di alcune rockstar. Quest’ultimo volume di Guitamacchi e soci è un libro davvero ben scritto, ricco di immagini e aneddoti che sicuramente saprà stuzzicare la curiosità sia dell’incallito appassionato di rock che di tutti quei giovani che abbiano la voglia di avvicinarsi al genere. Alla via così e… lunga vita al rock (che non è mica morto per davvero)!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.