Ennio Morricone: L’estasi dell’Oro – di Lino Gregari

Quando, nel 1965, “Il Buono, Il Brutto, Il Cattivo” per la regia di Sergio Leone, fece la comparsa nelle sale cinematografiche di tutto il mondo, la genialità di Ennio Morricone era già cosa nota; tuttavia le note di questo celebre brano che accompagnano la frenetica ricerca di Tuco nel Cimitero di Sad Hill, rasentano la perfezione assoluta, uscendo dallo schermo e diventando assolute protagoniste di una sequenza destinata a restare per sempre nel cuore di tutti. Regia e direzione d’Orchestra si sposano in modo mirabile, costruendo un Film nel Film, che non trova riscontro in altre pellicole. Il brano venne utilizzato da moltissimi artisti in seguito (tra le altre cose è l’intro classico di tutti i concerti dei Metallica), garantendo a Ennio Morricone una ulteriore dose di immortalità. La versione tratta dal Concerto a Venezia, diretto dal Maestro il 10 novembre del 2007, è superlativa, e vale più di mille parole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *