David Sylvian: “Gone to Earth” (1986) – di Mr. Hyde

Terza esperienza da solista per  David Sylvian, doppio album nella versione LP vinile, uscito nel 1986 per la Virgin Records. Esperienza condivisa con Robert Fripp, con  gli ex Japan, Steve Jansen e Richard Barbieri, con Mel Collins (ex King Crimson), Kenny Wheeler e Harry Beckett (fiati) e John Taylor (piano) presi in prestito dal jazz, e chitarristi di gran pregio come Bill NelsonPhil PalmerB.J.Cole. Insieme a Ian Maidman (bass), Steve Nye (piano). Come si vede, ha contribuito un Personnel di grande classe, per un risultato veramente pregevole e  affascinante. Dei due dischi il primo è di canzoni nel classico stile Sylvian, cui ci ha abituato già prima con Brilliant Trees, con in più la pregevole presenza chitarristica di Fripp, e le calde sonorità jazz impresse  dai fiati e dal piano. Il secondo è strumentale ed è più vicino all’ambient ed alle atmosfere create da Fripp e Brian Eno in “Evening Star” (1975). L’album è ricco di momenti di intenso lirismo, come la parte solista al flicorno di Kenny Wheeler in uno splendido interplay con il piano di John Taylor in Laughter & Forghetting, o come una eco lontana che emerge dalla tempesta di effetti sintetici e chitarre distorte in Before The Bullflght, dove si rivelano i Japan di Gosts in “Tin Drum” (1983), o ancora il suono e le note del sax soprano di Mel Collins in River Man e in Silver Moon. L’impronta potente di Fripp, il suo modo inconfondibile di suonare la chitarra, la presenza del frippertronics, vengono assorbite e armonizzate dall’intelligenza di Sylvian e trasformate in poesia… “Con una candela accesa / Un libro di cose sante / Ti lanceranno contro il muro / Legate le mani con le corde” (da Gone To Earth). La simbologia del triangolo, del quadrato del cerchio, il sole, la terra, il fuoco, l’acqua: basta dare uno sguardo alla copertina ed ascoltare i testi, per rendersi conto che l’album trova il suo sviluppo nell’incontro-scontro tra Sacralita’ e Maledizione, Amore e Violenza, Carne, Sangue e Spirito… e continuando su questa scia. E dove  David Sylvian è blu: sacralità, spiritualità, aria e cielo… Robert Fripp è rosso: carnalità, animalità,  terra e fuoco… “In abiti bianchi, tutto pronto per salpare, una bambina sogna di prendere il velo”: in Taking the Veil  la voce di Sylvian è il candore, l’innocenza, cui si contrappone  la chitarra elettrica di Fripp che entra e brucia come le fiamme dell’inferno, e poi l’assolo splendido con la chitarra acustica di Phil Palmer… i due assoli insieme, sorretti dalla ritmica incessante, tribale di Steve Jansen (percussioni) e Ian Madman (basso) che infine si dissolvono sotto una pioggia di armonici. Non resta che ascoltare col fiato sospeso.

Disco 1 (Lato A): 1) Taking The Veil. 2) Laughter & Forghetting. 3) Before The Bullflight.
4) Gone To Earth (Fripp/Sylvian). (Lato B): 1) Wave. 2) River Man. 3) Silver Moon.
Disco 2 (Lato C): 1) The Ealing Place. 2) Answered Prayers (Sylvian).*
3) Where The Railroad Meets The Sea. 4) The Wooden Cross
5) Silver Moon Over Sleepin Steeples. (Lato  D): 1) Camp Fire: Coyote Country (Fripp/Sylvian). 
2) A Bird Of Prey  Vanishes Into A Bright Blue Cloudless Sky. 3) Home
4) Sunlight Seen Through Towering Trees. 5) Upon This Eearth (Fripp/Sylvian).

David Sylvian è autore di tutti i brani eccetto dove indicato.
*
https://en.wikipedia.org/wiki/Bill_Nelson_(musician)

David Sylvian: lead vocals, keyboards (A1, A3, B1, B2, B3), guitar (A1, A3, A4, B2)
electronics (A1, A2) Robert Fripp: guitar (A1, A4, B1, B2, B3, D1, D5),
Frippertronics (A4, B1, B2, B3). Steve Jansen: drums (A1, A3, B1, B2, B3). 
Phil Palmer: acoustic guitar (A1). Ian Maidman: bass (A1, B2, B3). 
Kenny Wheeler: flugelhorn (A2, A3). John Taylor: piano (A2). 
Bill Nelson: guitar (A3, B1, B3, C1, C2, D4). Richard Barbieri: electronics (A3, B1). 
Harry Beckett: flugelhorn (B1). Mel Collins: sax (B2, B3). B.J. Cole: pedal steel (B3, C5). 
Joseph Beuys: voice (C1). John G. Bennett: voice (A4). Robert Graves: voice (D5).

 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.