Chuck Berry: Lady B. Goode – di Claudio Trezzani

La scomparsa, il 18 marzo 2017, del “padre” del rock and roll moderno, è stata una delle perdite più tragiche per il mondo della musica. Il suo ultimo album, “Chuck” (2017), annunciato per giugno, avrebbe dovuto segnare il ritorno dopo tantissimi anni di assenza, era atteso con ansia dal mondo dell’arte e, fatalmente, è diventato un testamento postumo.. purtroppo. Come a chiudere un cerchio formatosi negli anni 50, questo splendido pezzo di puro rock and roll è la conclusione di una stupenda storia iniziata con la sua canzone più celebre, Johnny B. Goode. Una canzone che sembra provenire dal passato, una macchina del tempo in note che fa tornare alla memoria il film capolavoro, “Ritorno al Futuro” (1985), dove un giovanissimo Michael J. Fox torna nel 1955 e, imbracciando una chitarra, suona ad una platea attonita appunto Johnny B. Goode. Una canzone che nella sua semplicità ha unito generazioni di giovani scatenati nelle sale da ballo, una rivoluzione epocale che ha in questo suo seguito il giusto tributo. La sua versione “nuova” Lady B. Goode, e il disco nella sua totalità, sono il perfetto commiato del padre di un genere che ha cambiato per sempre la vita a tantissima gente. Hail hail rock and roll!!

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *