Charlie Parker: “The Complete Savoy Studio Sessions“ (1978) – Di Mr. Hyde

Bird e Dizzy stavano tracciando i nuovi percorsi del Jazz: era iniziato il periodo d’oro del Bebop. Nel 1945 Charlie Parker aveva 25 anni, mentre Miles Davis ne aveva 19. Dal 1944 al 1948 furono registrate diverse sessions delle  varie formazioni di cui Bird e poi anche Miles (dal 1945 in avanti) fecero parte. Una ricca selezione dei brani incisi nelle varie occasioni fu inserita in seguito nel box set (5 LP vinile – Arista Records nell’edizione americana del 1978): “Charlie Parker – The Complete  Savoy Sessions” interpretato da un gruppo di grandi nomi del jazz. Oltre a Bird, Dizzy Gillespie, Miles, ai fiati, vi figurano Max Roach alla batteria, Bud Powell al pianoforte, Curley Russell, Tommy Potter, Nelson Boyd al basso insieme ad altri. Nell’album sono contenute pietre miliari del Jazz, alcune delle quali scritte dal giovane Davis (Donna Lee, Milestones), ed altri famosi brani divenuti dei classici. Miles  fu ingaggiato da Parker al suo ritorno a New York, dopo la “piacevole vacanza” nell’Ospedale di Camarillo, dove il sassofonista fu ricoverato in seguito ad una depressione nervosa e dove si fermò a lungo per disintossicarsi. Davis in quel periodo frequentava la Juilliard Academy per approfondire gli studi, tuttavia suonava per vivere e per mandare i soldi alla sua famiglia e non si lasciò sfuggire l’occasione di suonare e registrare qualche disco con uno dei suoi maestri preferiti (Parker). Nella Juilliard incontrò anche un’altra figura fondamentale nella sua storia artistica, Gil Evans, con il quale avrebbe registrato nel 1949 “Birth of Cool”, insieme a Gerry Mulligan, Lee Konitz, Max Roach, J.J Johnson ed altri eccezionali musicisti. La Savoy Records era una famosa etichetta americana specializzata in Jazz e musica afro-americana: spiritual, gospel, blues, R&B,  e pubblicò molti dischi di bebop. Miles cominciò a registrare con Bird nella sessione del novembre del 1945. Teddy Reig, l’allora produttore, che mise a disposizione dei musicisti “una tavola di droghe assortite, un buffet di sostanze stupefacenti” come fossero tartine e pasticcini da consumare liberamente, ricordò in seguito così: “Chiunque fosse stato a quella registrazione e si ricordasse qualcosa potrebbe dirsi fortunato. lo ero diventato una specie di poliziotto in servizio e chiedevo: dov’è Miles, dov’è Bird? Dov’è Dizzy? L’unico che sembrava abbastanza normale era Curly (Russell). Max stava lì e se la godeva. Per lui era come uno spettacolo di varietà!”. Quella volta furono registrate Billie’s Bounce, Now’s the Time, Thrivin’on a Riff, e Koko, brano in cui Dizzy suona il pianoforte e la parte di Miles che non aveva mai provato. Chi vuol cominciare a innamorarsi del Jazz non può fare a meno di questo ascolto che definirei propedeutico. Il suono della tromba del giovane Miles a volte sembra timido e impacciato, schiacciato dal bombardamento di semibiscrome di Parker, ma in alcuni momenti quel suono diventa intenso, al limite del lirismo: poche note ma giuste. Si delinea la filosofia del musicista che ferma il tempo attorno a sé e si prende qualche rivincita. E’ questo contrasto che rende affascinanti questi momenti di grande musica. Pagine di storia del Jazz, pesanti come le tavole di Mosè.
“Sono stati i miei momenti più felici, quando ero a St.Louis e all’inizio del periodo passato a New York sulla Cinquantaduesima strada” (Miles Davis).

Charlie Parker: The Complete Savoy Studio Sessions“
(Savoy Records S5J 5500. Box Set  5 lp vinile Mono. Edizione US Arista Records 1978).
Tracks: 1. Tiny’s Tempo. 2. I’ll Always Love You Just The Same. 3. Romance Without Finance.
4. Red Cross. 5. Billie’s Bounce. 6. Warming Up A Riff. 7. Thriving On A Riff. 8. Meandering.
9. Ko Ko. 10. Donna Lee. 11. Chasin’ The Bird. 12. Cherryl. 13. Buzzy. 14. Milestones.
15. Little Willie Leaps. 16. Half Nelson. 17. Sippin’ At Bells. 18. Another Hair-Do. 19. Blue Bird.
20. Klaunstance. 21. Bird Gets the Worm. 22. Barbados. 23. Ah-Leu-Cha. 24. Constellation.
25. Parker’s Mood. 26. Perhaps. 27. Marmaduke. 28. Steeplechase. 29. Merry-Go-Round.
Musicians: Charlie Parker: alto e tenor saxophone. Miles Davis, Dizzy Gillespie: trumpet.
Curley Russell, Tommy Potter, Nelson Boyd: bass. Jimmy Butts: bass, vocals.
Max Roach, Doc West: drums. Bud Powell, Clyde Hart, Dizzy Gillespie, Duke Jordan,
John Lewis, Sadik Hakim: piano. Tiny Grimes: guitar vocals.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.