CHARLES MINGUS – CHANGES ONE /CHANGES TWO 1975 – Seconda parte – di Mr. Hyde

Charles Mingus, durante le sessioni di registrazione “Era normalmente schivo, ma la sua presenza è sempre stata sentita.”, come riferiva Ilhan Mimaroglu, che produsse i due album.
Questo rende perfettamente l’idea del rapporto che il musicista aveva con la sua Band, traducibile in:
vi lascio i vostri spazi all’interno di una composizione ma a condizione che la parte improvvisata non sia una banale sequenza di note e rispetti le mie idee
.
Mingus conosceva benissimo i suoi sidemen  con i quali, dopo due anni di collaborazione, aveva raggiunto un’intesa perfetta e, loro, una approfondita conoscenza delle sue idee. Solo questo ha consentito l’interpretazione e l’esecuzione di brani lunghi e articolati come Orange Was The Colour Of Her Dress Then Silk Blue composizione ricca di  repentini cambiamenti di atmosfere e di tempi, dovuti al rincorrersi di temi appena abbozzati, non completamente sviluppati e lasciati cadere, dentro i quali ognuno dei musicisti dice la sua in poche battute per cambiare corsa dietro il suggerimento del contrabbasso di Mingus che detta ritmi e indicazioni sulla struttura. Tutto scorre con fluidità mentre Don Pullen al piano lega questi “scampoli” di musica, che potremmo definire dei takes attraverso un sensibile lavoro di attenzione a tutto quello che succede, specie ai cambi di passo, sorretto da un Dannie Richmond al meglio di sé alle percussioni. Troviamo la stessa complessità in Sue’s Changes, che Charles dedica alla moglie e ai suoi cambiamenti di umore. George Adams sassofonista tenore, gioca un ruolo fondamentale…
rappresenta l’urlo di Mingus, la sua ribellione, la sua irrequietezza, ma anche la sua tenerezza in brani come
Duke Ellington’s Sound Of Love, che troviamo in due versioni, una strumentale e l’altra cantata da Jackie Paris,
in cui suona la tromba, solo in questa occasione, Marcus Belgrave.
Devil’s Blues 
è un “bluesaccio” marcato Mingus e urlato da George Adams
Jack Walrath, che esegue un assolo da applauso in For Harry Carney, completa l’elenco dei musicisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

CHANGES TWO

  1. FREE CELL BLOCK F, ‘TIS NAZI  S.A. (Charles Mingus)
  2. ORANGE WAS THE COLOR OF HER DRESS, THEN SILK BLUE (Charles Mingus)
  3. BLACK BATS AND POLES (Jack Walrath)
  4. DUKE ELLINGTON’S SOUND OF LOVE (Charles Mingus)
  5. FOR HARRY CARNEY (Sy Johnson)

PERSONNEL:

CHARLES MINGUS – Contrabbasso
GEORGE ADAMS – Sassofono tenore
MARCUS  BELGRAVE  – Tromba
DON PULLEN – Piano
DANNIE RICHMOND – Percussioni
JACK WALRATH – Tromba
JACKIE PARIS – Voce


changes two ubaldo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *