“cappuccino di S.O.I.A.” – di AldOne Santarelli

Tre di notte, Bar Jolly via Prenestina: “Un cappuccio di soia e un cornetto al carbone”. Il barista che mi conosce: “anvedi, che sei diventato vegetariano?” (…) “Chi io? No è che parlavo con una tipa, me sa che è vegetariana allora volevo prova. Vabbe  damme na  bira tanto se ne annata”. Entra un gruppetto variopinto, maschi e femmine. Le ragazze, molto carine, ordinano tutte cappuccino di soia. Il barista mi guarda e mi fa l’occhietto: “Aho, tu che sai tutto, ma se una femmina è vegetariana anche il latte materno è vegetariano?” Le ragazze subito si girano verso di me aspettando la risposta. Io come al solito vado nel panico, bofonchio qualcosa che non si capisca, mi giro ed esco. Piove forte ed attraversare la strada fino alla macchina è una scommessa. Salgo, e la prima cosa che faccio è accendere lo stereo. Rose Tatto, Angry Anderson mi racconta di Astra Wally, il più fico di tutti, ”you‘re a superfunkthing”… ma poi è finito in carcere come un pollo. Stay Free. Astra Wally me lo tatuo sul dorso della mano… chi è più fico e pollo del sottoscritto? Metto la prima e vado, un’altra notte tutta per me. Solito rebus, “mi sono divertito?”  È stato un bel concerto hc punk tirato. Suonavano i Sick Of It All, band HardCore Punk da New York, SOIA per tutti gli appassionati, vera bandiera di un suono e di una città. New York è stata basilare per molti appassionati di musica che è arrivata fino al punk e oltre, a partire dai Velvet Underground e Lou Reed solista, i Blue Oyster Cult di Long Island, fino ai RamonesI Quattro di Forest Hills” sono stati il mio primo gruppo in assoluto, veloci e tirati prima di tutti gli altri, tanto da farmi poi incuriosire del punk suonato in California, da loro influenzato. È successo tutto con un minuscolo articolo su uno dei primi numeri di Rockstar del 1980 (credo il numero tre), dove si parlava di “beachpunks”, con nomi quali Black Flag, Germs, Circle Jerks. Proprio sull’album di questi ultimi vi era un brano di 58 secondi netti – Red Tape – micidiale, per me antesignano dello hardcore punk, insieme ai devastanti Middle Class e F-Word. Nella citta di NY ho sentito parlare per la prima volta di hardcore con la band dei Kraut, balzati alla mia attenzione per avere aperto ai Clash nella loro tournée nella “Grande Mela”. I Kraut sono stati basilari per la nascita di un movimento musicale preponderante nel punk, insieme a Undead, con una peculiarità della sola metropoli di NY. Dal Queens arrivano subito gli Agnostic Front, autori di un mini Lp micidiale, “United & Blood”. Insieme a Murphy’s Law, Cro-mags e Youth of Today, traghettano un manipolo di kids nichilisti, influenzati dalla cultura skinhead inglese, fino al 1987, quando la Revelation Records butta sul mercato due compilations che faranno da ponte (di Brooklyn) tra la prima e vecchia generazione di hadcore punks fino ai giorni nostri, ossia “New York City Hardcore:Together”“Hardcore:The way It Is”, dischi che hanno il pregio di ospitare tutte le più influenti bands del genere. Le mie, egocentricamente preferite sono bands quali Warzone, Side By Side, Judge, Gorilla Biscuits… e i miei amatissimi Sick Of It All. I SOIA girano il mondo da trenta anni,  suonando dai mega raduni ai clubs cittadini, con una fitta discografia che non ha mai avuto cali, alfieri di un suono riconosciuto e uno stile attitudinale fiero e coerente, ben descritto nel loro brano manifesto – Step Down – le cui liriche rappresentano un credo da celebrare sotto il palco tra un pit e un mosh al coro di “For the fakes and frauds it’s a fucking fashion show”. Il video di Step Down, edito nel 1994 (apparso per la prima volta in un famoso cartoon), è tra i piu belli di ogni genere, un bianco e nero dove un mitico personaggio ci introduce alla band che si esibisce  in un club e vengono mostrate tutte le varianti di pogo proprie dello hardcore punk.
In the underground, integrity lies within
in the underground, image doesn’t mean a thing

when the substance lacks it’s plain for all to see 
if the deal is right then respect is where it should be.

For the fakes and frauds it’s a fucking fashion show
total compromise will have them sell their soul.

all the negative all the useless influence
all the emptiness all the violent detriment
makes no sense…  
Please have more to give than fashion and images
please have more to give than fashion and images
Caught up in a trap of media crap that’s no way to live
Caught up in a trap of media crap so little to give
Caught up in a trap of media crap that’s no way to live
Caught up in a trap of media crap so little to give
In the underground, integrity lies within
in the underground, image doesn’t mean a thing  

we can do away with this negativity
it’s a golden day we can force them to stepdown
(Step Down)
Nelle sue varie forme, lo hardcore punk newyorkese ha sviluppato molte influenze, di suono e di stile: dall’Oi! britannico, al crossover e al metal, sfornando una miriade di formazioni che si sono alleate ad altre, di metropoli statunitensi e mondiali, creando un legame tra i kids di tutto il mondo, con una solidarietà e coerenza riconosciuta a poche scene musicali. Il concerto è stato entusiasmante, come non accadeva da tempo, ho visto i SOIA altre volte, ma stasera avevano un sapore speciale. Anche la ragazza dai capelli colorati mi ha divertito,  gli sorridevano gli occhi mentre respingeva gli scalmanati sotto il palco… mi piace mi dico, perché  mi sono comportato come un ragazzino. Non mi succede mai, tengo sempre il distaccato controllo rude boy. Gli ho spizzato le tette, mi sa che ha un tatuaggio lì. Imbocco la Salaria e scendendo dal Raccordo Anulare… c’è la solita puttana accucciata, gli guardo il culo poi mi dico subito che la vita è bastarda… e quelle gocce di acqua infami. Dopo il bivio per l’autostrada, iniziano gli alberi che di notte mi sono ancora più  familiari, la strada è  quella di casa e con una sigaretta in bocca e lo stereo al massimo volume  mi sento appagato.

Astra Wally he’s a real mean cat / He gets around with caps in his hat
He looks at pain with a nod and a wink / Oh Astra Wally you’re a super fun thing
Astra Wally, you super fun thing / Astra Wally, you super fun thing 
Astra Wally he’s a super cool / Oh when the time we we’re goin’ to school 
He gets around in a Jag Mark 10 / Go do a deal Wally, go kill a friend
Go do a deal Wally, kill another friend / Go do a deal Wally, kill another friend Astra Wally?
To see / 
He don’t get shot, he go by O.D. / The cops catch Wally take the wind from his sails

It ain’t too funky comin’ down in jail / It ain’t funky baby, comin’ down in jail
It ain’t funky mama, comin’ down in jail / It ain’t funky comin’ down
It ain’t funky, it ain’t funky / It ain’t funky, it ain’t funky mama / Astra Wally…
(Astra WallyRose Tattoo)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.