Beck: Guess I’m Doing Fine – di Massimiliano Speri

Ogni separazione straziante che si rispetti esige un sottofondo country con tutti i crismi: pochi affaticati accordi di chitarra acustica, batteria scarna e pesante, languidi aghi di pedal steel che sollevano l’epidermide e una voce alcolica a farfugliare parole tardivamente sofferte, che non serviranno a niente e forse nessuno ascolterà. L’importante è avere chiaro di aver già perso, ancora meglio se si ha la consapevolezza, azzeccata o fallace che sia, di essere i responsabili della rovina propria e altrui. Ad affondare il coltello nella piaga provvedono poi le tastiere (i pensieri che si affollano in testa e paiono schiantarci a terra) e le seconde voci (gli ultimi ricordi mentre si levano gli ormeggi), prima del fatale colpo di grazia: un mormorio di armonica, l’ultima apparizione della persona amata, forse solo un’allucinazione, e ormai siamo così storditi che fatichiamo a capire se è una presenza rincuorante o terrificante. A quel punto, e solo a quel punto, le lacrime possono iniziare a grondare: ora sì che lo stai facendo bene.

There’s a blue bird at my window
I can’t hear the songs he sings
All the jewels in heaven
They don’t look the same to me
I just wade the tides that turned
Till I learn to leave the past behind
It’s only lies that I’m living
It’s only tears that I’m crying
It’s only you that I’m losing
Guess I’m doing fine
All the battlements are empty
And the moon is laying low
Yellow roses in the graveyard
Got no time to watch them grow
Now I bade a friend farewell
I can do whatever pleases me
It’s only lies that I’m living
It’s only tears that I’m crying
It’s only you that I’m losing
Guess I’m doing fine
Press my face up to the window
To see how warm it is inside
See the things that I’ve been missing
Missing all this time
It’s only lies that I’m living
It’s only tears that I’m crying
It’s only you that I’m losing
Guess I’m doing fine
Testo di Guess I’m Doing Fine © Kobalt Music Publishing Ltd.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.