B.B. King: “Makin’ Love Is Good for You” (2000) – di Mr. Hyde

“Makin’ Love Is Good for You” è l’album con cui il Re del blues volle aprire il nuovo secolo. Un modo per dire: ci sono ancora! Energia e grande espressività che sono poi gli ingredienti principali  di questo intramontabile genere musicale: It’s Still Called The BluesLucille era l’amica inseparabile di  B.B. King. Così ha battezzato la sua inconfondibile Gibson nera. I nomi compreso quello del proprietario, sono intarsiati in madreperla sul manico. B.B. King sta al Blues come Ray Charles sta al Soul… e poi, volendo approfondire, i due generi musicali fanno riferimento allo stato d’animo della Black Music. E come gli U2 nel 1988 decisero di inserire nel loro album “Rattle and Hum” chiari e precisi riferimenti al blues, chiamando the King a collaborare in When Love Come To Town, analogamente nel 1985, durante l’incisione del famoso “We Are The World”,  Ray Charles incise diverse tracce da solo per arricchire con la sua inconfondibile, profonda, inimitabile voce il connotato ‘Soul’ di quella canzone. Gradevolissimo album giocato tra Blues e R&B, come ogni appassionato si aspetterebbe da questo grande interprete e chitarrista dallo stile inconfondibile, fatto di note essenziali ma di grande effetto. Notevole il contributo della sezione fiati.

1. I Got to Leave This Woman2. Since I Fell For You3. I Know. 4. Peace of Mind.
5. Monday Woman6. Ain’t Nobody Like My Baby7. Makin’ Love Is Good for You.
8. Don’t Go No Farther9. Actions Speak Louder than Words10. What You Bet.
11. You’re on Top12. Too Good to You Baby13. I’m in the Wrong Business.
14. She’s My Baby15. It’s Still Called the Blues

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.