Astenia – “Quello Che Non Ho” di Maurizio Garatti

Astenia è un progetto musicale nato nella periferia di Roma nell’inverno 2005, che prende il nome da un termine medico e lo personalizza cambiandone un accento. Astenia (dal greco ασθένος “privo di forza”) è un sintomo che consiste nella riduzione di energia dell’individuo colpito, viene così modificato in Astènia, che identifica la Band con il senso dell’opposto: vitalità ed energia.
Nel corso degli anni il gruppo pubblica diverse demo cambiando più volte line-up e produzione artistica. Partecipa ad importanti festival e concorsi nazionali: suona al Teranova Festival ’07 tenutosi presso la Salle Poirel di Nancy (Francia), vince per la giuria popolare sul web il Cube Contest ’08 guadagnando la partecipazione al Cube Festival ’08 tenutosi presso lo stadio Arena delle Vittorie di Bari, vince per la giuria di qualità il Caserta Rock Fest Contest ’08 guadagnando la partecipazione al Caserta Rock Fest ’08, si posizionano terzi per la giuria popolare sul web al Red Bull Tourbus Chiavi in mano ’11.
“Fa Che Sia Tutto Diverso” è il primo lavoro ufficiale della Band.
L’ep, edito da Cosecomuni e distribuito da Believe Digital, è in vendita su iTunes e nei principali digital store dal 27 aprile 2012. Il disco è composto da quattro brani realizzati in co-produzione artistica con i Velvet
Il 14 aprile 2015 esce “Quello Che Non Ho”, il nuovo EP composto da quattro brani inediti.
Milano, primo singolo estratto, vanta la collaborazione di Davide Rossi agli archi (già violinista per Coldplay, The Verve, Ed Sheeran, Elisa e molti altri) e di Elisa Zoot dei Black Casino And The Ghost al piano.
Il brano racconta la storia di un mancato inizio… quando ad un incontro non corrisponde un seguito, quando il tempo si dilata, si analizza ogni parola e ci si chiede se esista un motivo valido per un fallimento.
La Band è stata scelta per aprire i concerti di: 24 Grana, Amari, Daniele Groff, Il Teatro Degli Orrori, Le Luci Della Centrale Elettrica, Le Mani, Masoko, Max Gazzè, Ministri, Ratti della Sabina, The Electric Diorama, The New Story, Tre Allegri Ragazzi Morti, Vanilla Sky e Velvet.

Chiacchierando con Gianluca Gabrielli, è venuto fuori il ritratto di una Band giovane e determinata che cerca il proprio spazio nell’Indie Rock Italiano.
Gianluca, che ringraziamo per la disponibilità, ci ha spiegato il senso dell’opposto caratterizzato dalla scelta del nome, e il chiaro indirizzo musicale della Band, che ha gli Stone The Crows nel cuore, e un tiro decisamente grunge.
Un particolare brano ci ha colpito; si tratta di Milano, il pezzo di apertura di questo notevole Ep.
Un suono ben definito, moderno e classico al tempo stesso, ben scritto e ottimamente arrangiato, con il quale la Band pone l’accento sulla città che è il simbolo della velocità e del dinamismo.
Gli Astenia sanno scrivere, e sanno suonare.
Li attendiamo con un Album vero e proprio, per dar loro il benvenuto nel Rock Italiano di qualità, quello che rifugge gli stereotipi dei talent show, e che si rivolge al pubblico più attento ed esigente.

Gli Astenia sono:
Gianluca Gabrieli (voce e chitarra), Riccardo Acanfora (batteria),

Alessio Cecili (chitarra), Gianmarco Santesarti (basso).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

1440x1440sr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.