“All Under Control”: l’esordio degli Antonio’s Revenge

“All Under Control” è il debutto ufficiale degli Antonio’s Revenge, ed è composto da dodici tracce in cui la Band armonizza i suoni e il linguaggio del brit-pop facendoli confluire nelle calde melodie del rock americano, e unendole alla scena underground italiana. Curiosando nella biografia del gruppo, scopriamo che gli Antonio’s Revenge nascono da un progetto musicale di Alessandro Razzi (voce, chitarra) e Giovanni Boscaini (basso) che decidono di dare vita ad una band indie-rock. Il nome del gruppo nasce per caso, grazie alla passione di uno degli ex componenti per le tragedie di John Marston, scrittore inglese del 1600, autore appunto del dramma “The Antonio’s Revenge”. La line-up degli “Antonio’s” è in continuo rinnovo e cominciano a nascere i primi pezzi influenzati da gruppi come Travis, Stereophonics, Kings of Leon e Pearl Jam, tra questi anche Reach You (dedicata ad un amico di liceo della band prematuramente scomparso nel 2008). Dopo il primo album-demo autoprodotto e registrato con Fausto Zanardelli in arte “Edipo”, nasce l’idea di “Times Square Lights”, un ep acustico contenente cinque tracce e registrato dallo stesso Fausto presso gli studi Produzioni Dada di Salò (Bs). L’ep esce all’inizio del 2010 ed è il lavoro con il quale la band si presenta ufficialmente al pubblico. Il brano Better Than Myself viene scelto dall’etichetta Californiana 272 Records e inserito nella compilation “Riot on Sunset vol.26”. Shining Star raggiunge il 2° posto e Better Than Myself il 4° della classifica degli Mp3 più ascoltati su Wiple con oltre ventimila visualizzazioni. La Band, molto impegnata nelle date live per la promozione dell’ep, acquisisce maggior consapevolezza e impatto sonoro e con un’inedita formazione in acustico partecipa al progetto milanese di Red Ronnie LiveMi, esibendosi nella data inaugurale nella stazione della metropolitana di Piazza Duomo. Nello stesso periodo gli Antonio’s Revenge si presentano alla scena Indie bresciana sul palco della Fiera del Disco, aprono il concerto di Morgan alla Nave di Harlock a Brescia e ottengono una data tutta loro al Legend 54 di Milano. Esce nel 2013 la prima versione del singolo autoprodotto “Thekids!”, brano che verrà adottato come sigla per una trasmissione di un’emittente bresciana. Tornati in studio con Pedro Perini alla batteria lavorano al nuovo progetto in elettrico: dodici pezzi, di cui otto inediti e quattro, già contenuti in “Times Square Lights” completamente riarrangiati e ri-registrati. Between The Lines, Dream of You e la country song One More Beer sono alcune tra le novità di “All Under Control”, questo il titolo del disco d’esordio, interamente registrato, mixato e masterizzato presso gli studi FabFour di Pescantina (Vr) da Vittorio Pozzato (ex Canadians). La collaborazione di Pozzato alla produzione musicale dell’intero disco e le tastiere-synth, suonate dallo stesso Vittorio, donano al sound degli Antonio’s Revenge un colore completamente nuovo e moderno. 
In definitiva, siamo in presenza di un buon disco che vale la pena di scoprire.

Riceviamo e pubblichiamo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *